“Contratti con la moglie di Grilli per sistemare consulenze inutili”. Un’intercettazione ambientale tra il Presidente di Finmeccanica Giuseppe Orsi con l’ex Presidente dello Ior Ettore Gotti Tedeschi a proposito delle presunte consulenze con Finmeccanica ricevute dalla signora Lisa Lowenstein, ex moglie del ministro dell’Economia, Vittorio Grilli, trasmessa in esclusiva stasera all’interno su La7 da Piazzapulita, il programma di approfondimento condotto da Corrado Formigli. Interpellato dalla redazione di Piazzapulita se avesse affidato consulenze alla signora, o visto contratti a lei affidati da Finmeccanica o società controllate dal gruppo, Orsi ha risposto di no. Una smentita, con lettera al Sole 24 ore dove il caso era stato risollevato dall’economista Luigi Zingales, è arrivata anche da Grilli. Il 5 settembre scorso è stata pubblicata sui giornali la trascrizione della testimonianza di Ettore Gotti Tedeschi. In quel verbale sono riportate le affermazioni fatte sul conto di Vittorio Grilli e della sua ex compagna da parte di Orsi mentre il presidente di Finmeccanica parlava con l’allora presidente dello Ior Ettore Gotti Tedeschi, intercettato a sua insaputa dalla Procura di Napoli.

Ecco l’intercettazione trasmessa nel corso di Piazzapulita.

Orsi: Grilli aveva una moglie americana

Gotti: aveva!

Orsi: mmm!

Gotti: adesso no?!

Orsi: aveva una moglie americana

Gotti: ma si son lasciati da tempo

Orsi: l’hai conosciuta?

Gotti: no! Mah!

Orsi: gli ha lasciato qualche casino in giro, di buchi

Gotti: buchi di che genere? La moglie americana? Beh eh…. Ti ha lasciato… pensi che lui sia ricattabile per questo…

Orsi: no! No, no! Gli ho sistemato la cosa!

Gotti: ah! Ma perche la moglie lavorava in Finmeccanica?

Orsi: no era un’imprenditrice, faceva dei casini, e ho visto dei contratti che Finmeccanica ha fatto, con la moglie di grilli, per sistemare tipo consulenze inutili o…

Il 16 ottobre il presidente del Consiglio incontrerà il presidente di Finmeccanica, Giuseppe Orsi, e il ministro dell’Economia, Vittorio Grilli: per la prima volta i due saranno uno di fronte all’altro dopo le rivelazioni del 5 settembre (articolo di Marco Lillo). L’ex compagna di Grilli aveva sempre negato di avere mai avuto consulenze da Finmeccanica e dalle sue controllate. Orsi aveva negato di avere pagato qualcosa alla moglie di Grilli sia come amministratore di Agusta Westland che come amministratore della capogruppo Finmeccanica. Quando Il Fatto e poi Il Sole 24 ore hanno chiesto conto di quelle intercettazioni, il ministro Vittorio Grilli ha aggiunto la sua smentita: “Mai ho chiesto o sollecitato qualsivoglia tipo di intervento a favore di Lisa Lowenstein a dirigenti di Finmeccanica, presenti o passati”.

 

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Dal sindacato precari alla Cgil di Treviso. L’ascesa del giovane Vendrame

prev
Articolo Successivo

Tremonti e la norma ad aziendam, così il ministro di B. salvò il truffatore Saggese

next