All’ingresso dello stadio ha parlato solo di calcio. All’uscita non ha resistito alla tentazione, attaccando – e non per la prima volta – la Costituzione. Il leader del Popolo della Libertà Silvio Berlusconi dopo tempo è tornato  a seguire una gara del Milan in trasferta, a Parma. All’uscita, dopo aver visto vincere la propria squadra, i cronisti lo provocano: uno come Zlatan Ibrahimovic servirebbe al governo Monti che risolve tutto senza inutili riunioni? E Berlusconi ha risposto: “Con la Costituzione italiana, con l’architettura istituzionale del nostro Stato, questo Paese è per tutti ingovernabile”. I giornalisti a quel punto hanno chiesto anche un paragone tra Milan e Governo, ma l’ex presidente del Consiglio ha replicato: “Non si possono fare paragoni”.

Per Berlusconi è stata peraltro la prima trasferta dopo molto tempo: “Erano diciotto anni, forse venti anni – ha detto entrando allo stadio Tardini – che non venivo in trasferta. Mi preparo a fare il presidente”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Fini: “Monti abbia coraggio e dica no ai veti” E sulle alleanze politiche: “Mai più con il Pdl”

prev
Articolo Successivo

Rutelli e il futuro diventa sostenibile

next