“Direttore buongiorno, sono Barbato. Volevo delle informazioni per un mutuo. Devo comprare una casa”. Francesco Barbato, deputato dell’Italia dei valori è andato con una telecamera nascosta alla BNL del  Senato per chiedere il mutuo per una sua amica.

Nel corso del servizio, realizzato per Piazzapulita di La 7, scopre che, se per un cliente esterno il tasso variabile è del 4.07%, per un senatore o per qualcuno di cui lui si faccia garante si abbassa all’1,57%. Quasi tre punti in meno. Un trattamento di favore che Barbato stesso definisce “una pacchia”.

E non va male nemmeno ai dipendenti di Palazzo Madama che riescono a strappare un tasso dell’ 1, 72%.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Tangenti Lega, la segreteria federale del partito conferma “fiducia assoluta” a Boni

next
Articolo Successivo

Verdi, Bonelli: “Mi candido a Taranto per l’aria pulita. Anche contro i miei alleati”

next