Da “Partite & partiti”. Il campionato se lo giocano Milan e Juve. Rossoneri in testa, al momento, ma i bianconeri hanno una partita in meno. La squadra di Allegri ha tanto talento, quella di Conte è più organizzata. Sabato prossimo, finalmente, lo scontro tra le prime della classe. Di sicuro, la Champions League condizionerà il campionato. Basta guardare il Napoli, rivitalizzato dalle sfide europee. Contro la Fiorentina, i partenopei hanno avuto vita facile. Domani, però, al San Paolo arriva il Chelsea. All’Inter, invece, resta solo la Champions, se vuole salvare la stagione. Il procuratore della Federcalcio Stefano Palazzi, intanto, sta iniziando ad interrogare i protagonisti della vicenda ‘scommettopoli’. Si rischiano penalizzazioni per il campionato passato e per quello in corso. Il sospetto, è che il bubbone stia per esplodere.
di Oliviero Beha

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Meglio un sindaco
o un commissario?

prev
Articolo Successivo

Dimission impossible

next