Il sindaco di Bari Michele Emiliano ai microfoni di “Un giorno da pecora”, su Radio Due, non risparmia qualche frecciata al presidente del Consiglio Mario Monti. Riguardo alle parole del premier in una trasmissione di canale 5 sulla “monotonia” del posto fisso (leggi l’articolo), e l’invito ai giovani ad abituarsi a stare senza, Emiliano non è tenero: “Credo che abbia preso una scivolata, gli è scappata. Posti fissi come i pompieri, i medici o i carabinieri non ti consentono di annoiarti, e ti fanno anche rischiare la vita, ogni giorno. Molto di più di un professore con la camicia. Che Monti sia snob non c’è dubbio. Ha uno snobismo che è a metà tra il lombardo e l’accademico, insomma è una miscela esplosiva”. E poi ironizza: “E’ come il Papa, è infallibile”. L’argomento aveva scatenato anche una rivolta in rete sulle parole del capo del Governo e di alcuni ministri.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Scalfaro e quel “Non ci sto!”

prev
Articolo Successivo

Le gesta memorabili di Francesco Rutelli

next