Dal 12 dicembre 800 lavoratori delle società di gestione, manutenzione e pulizia dei Wagon Lits, i treni notturni, sono disoccupati. Agostino Palumbo, uno degli 800 lavoratori in presidio continuo alla Stazione Centrale di Milano, spiega che “un servizio dall’importante impatto sociale viene sostituito da Trenitalia con regolari corse dei treni Frecciarossa”. La protesta, con l’occupazione da parte di 3 lavoratori di una torre-faro sui binari della Stazione, giunta al quinto giorno, “ha avuto inizio grazie all’iniziativa dei nostri compagni che hanno deciso questa forma estrema di protesta, la cui determinazione ha poi coinvolto tutti noi per cui resteremo al loro fianco anche a Natale, capodanno e l’Epifania, fino a che non ci verrà restituito il lavoro” di Giovannij Lucci

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

Scippo di Stato

di Daniele Martini 12€ Acquista
Articolo Precedente

Beha: “Campionato incerto … e mediocre”

next
Articolo Successivo

Rifiuti nel Lazio, cittadini contro il piano Polverini

next