Dura ancora fino al 2 novembre, a Genova, la nona edizione del Festival della Scienza inaugurata il 21 ottobre che quest’anno si chiama “150 anni e oltre” e guarda alle eccellenze che hanno fatto la storia del nostro paese ma anche ai più giovani che ci guideranno verso i prossimi 150 anni di ricerca (bellissima Race. Alla conquista del Polo Sud, la mostra con le ricerche in corso, quelle che stanno trasformando il presente in futuro). Anche la scienza dunque celebra l’Unità d’Italia e lo fa ricordando le invenzioni, le ricerche, i lampi di genio, “nomi che hanno traghettato il paese nella modernità proiettandolo nel mondo”, dicono gli organizzatori.

Tra gli ospiti, stasera e domani, Margherita Hack e l’attore Flavio Oreglio mentre, il primo novembre, da non perdere è l’intervento del giovane guru di internet Evgeny Morozov. In realtà Genova è la sintesi di vari minifestival che nei mesi scorsi l’Associazione Festival della Scienza ha supportato insieme al CNR in tutta Italia, percorso adesso rintracciabile nelle cinque mostre interattive Made in Italy agroalimentare (da Bari), Il filo della vita – Dall’RNA alle biotecnologie (da Napoli), Sotto una nuova ottica (da Firenze), Internet Festival – La mostra (da Pisa), Questione di chimica (da Bologna).

Inoltre, siccome il 2011 è anche l’Anno Internazionale della Chimica (centenario del primo Nobel per la Chimica a una donna, Marie Curie), tra il Porto Antico e Palazzo del Principe sono in corso una serie di eventi collaterali che comprendono workshop interattivi. Per gli appassionati della tavola poi, torna anche quest’anno Sapori di scienza con laboratori di vario tipo e in varie sedi della città, mentre all’Acquario si tratta robotica e fantascienza e al Palazzo della Meridiana l’archivio storico dell’Eni ha allestito Il cane a sei zampe (con la storia dell’azienda fondata nel 1953 da Enrico Mattei). Da varcare la soglia del Palazzo della Borsa dove, in collaborazione col MIT, è allestita la mostra L’Italia dov’è, dedicata alla percezione che dell’Italia hanno gli scienziati degli altri paesi, e 150 anni di genio italiano, a cura dell’Istituto Italiano di Cultura di New York, con la storia della nostra ricerca scientifica, da Meucci a Marconi, fino a Rita Levi Montalcini.

Sicuramente divertente, il 31, la festa di Halloween con un mago in giro per la città e tutte le mostre aperte fino alle 21 mentre, a Palazzo Ducale, ci sarà il collegamento live con il San Francisco Bay Area Science Festival. Per gli internauti, festivalscienzalive.it è la piattaforma interattiva di divulgazione e condivisione di tutti i contenuti del Festival (Best Website Award al Festival dei Festivals di Bologna) mentre su youTube è possibile accedere sia allo streaming che alla community, su Facebook lasciare commenti e con iPhone e iPad navigare la App. Buon divertimento.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L'abbiamo deciso perchè siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un'informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Patrioti & Traditori

next
Articolo Successivo

Le classifiche: la top 10 della Psicologia

next