Stavo scrivendo alcune righe sulla morte dei bambini rom a Roma, quando mi è arrivata notizia di ciò che ha detto Tiziana Maiolo, portavoce di Futuro e Libertà, durante un’intervista a Radio24.

E’ più facile educare un cagnolino che un bambino rom.

Tutte le etnie sono integrabili tranne i rom.

I rom non vogliono assolutamente lavorare.

A noi ci odiano e pensano soltanto a sfruttarci.

Non hanno il senso dell’igiene.

Fanno i bambini perché li mandano a rubare.

In molti casi avviano i bambini alla prostituzione minorile.

Ho lasciato la penna sul tavolo e sono uscito di casa. Sono andato al campo nomadi della mia città. Ho bussato alla roulotte di un mio caro amico, insieme abbiamo preso un caffè poi abbiamo raggiunto i bambini e i ragazzi del campo che stanno preparando lo spettacolo che terranno sabato a Palazzo Ducale di Genova. E’ un lavoro dedicato al genocidio dei rom durante il nazismo. Il titolo è “L’olocausto dimenticato.”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

L’Africa in marcia verso la democrazia

next
Articolo Successivo

Italia condannata per l’ennesima volta
dalla Corte Europea dei diritti dell’Uomo

next