Da Partite & partiti: Garrone e Della Valle rinunciano a fare mercato e si liberano dei proprio campioni. Un ridimensionamento forte per i due club calcistici. Eppure il petroliere, patron della Sampdoria aveva auspicato tempo fa l’azionariato popolare stile Barcellona per fare grande la squadra. Invece di fronte a offerte vere e importanti, blucerchiati e viola si comportano come qualsiasi società di media fascia: vedono senza pensare ai propri tifosi. Ma se è vero che un presidente competente, razionale e preparato, ha quasi l’obbligo di vendere, è vero anche che ha l’obbligo di vincere, ogni tanto. Così non è per le squadre di Genova e Firenze. E dunque, sarebbe il caso al prossimo calciomercato di passare la mano, cari Garrone e Della Valle.
Di Oliviero Beha

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ruby, donne in piazza a Milano: “Un’altra Italia è possibile”

next
Articolo Successivo

Sallusti:”Gli elettori sono con B. perchè non ha mai rubato”

next