Una palazzina di tre piani è crollata nel quartiere Arenella di Palermo, in via Giovanni Carta. Sembra che a far esplodere l’edificio sia stata una fuga di gas. «Certamente ci sono feriti -ha detto il questore Alessandro Marangoni- ma non si sa ancora se ci sono morti. Mi stanno aggiornando momento dopo momento». Sul luogo si stanno recando diversi mezzi dei Vigili del Fuoco, polizia e carabinieri.

Sono due, fino a questo momento, iferiti che le squadre dei vigili del fuoco hanno soccorso dopo l’esplosione di una bombola di gas che ha fatto crollare una palazzina di due piani a Palermo in via Giuseppe Costa, nella borgata marinara dell’Arenella. Sul posto sono in azione le squadre specializzate che stanno cercando di rintracciare, con l’ausilio di unità cinofile, eventuali persone rimaste sotto le macerie.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

L’epidemia silenziosa: 25 milioni di italiani sono affetti da malattie croniche

prev
Articolo Successivo

Riciclaggio, Ior sotto inchiesta. Sequestrati 23 milioni, indagati i vertici della banca vaticana

next