Quattromila persone fuori dalle loro case, da quei palazzi “non sicuri” dove è stato trovato un rivestimento simile a quello della Grenfell Tower, devastata da un incendio la notte fra il 13 e il 14 giugno. Il consiglio di Camden, zona a nord di Londra, è stato il primo a deliberare in questo senso, ma gli edifici che non hanno passato i test di sicurezza sono 27 in tutta l’Inghilterra, in 15 diverse zone, fra cui Manchester, Plymouth e Hounslow. Gli appartamenti sgomberati sono circa 700, l’operazione si è rivelata più complessa del previsto: 83 persone si sono rifiutate di lasciare le loro case a Chalcots Estate, resistendo alle forze dell’ordine.

L’ordine è stato emesso nella tarda serata di ieri, e riguardava cinque palazzi, poi scesi a quattro. La responsabile di Camden, Georgia Gould, ha affermato che coloro che non si trasferiranno altrove durante le “tre o quattro settimane” necessarie per i lavori di adeguamento “passeranno sotto la responsabilità dei vigili del fuoco”. L’improvvisa decisione di evacuare i palazzi è stata giustificata dal municipio come necessaria: “Non c’era altra opzione”, ha detto, dopo che i pompieri hanno avvertito che “non potevano garantire la sicurezza” degli edifici. Anche il sindaco di Londra Sadiq Khan ha spiegato che c’è stato “un particolare complesso di circostanze che lo ha reso necessario“.

Sono stati messi a disposizione alcuni hotel per chi non ha potuto trasferirsi da amici e parenti, ma diverse decine di persone, tra cui anziani e neonati, hanno passato la notte in materassi gonfiabili in un centro sportivo. Lo sgombero è avvenuto nel caos: molti residenti lamentano di averlo saputo all’ultimo momento, alcuni proprio dalla televisione, e di non aver avuto il tempo di organizzarsi e di raccogliere le proprie cose.

La polizia nel frattempo ha confermato che la torre Grenfell ha preso fuoco a causa di un frigorifero difettoso: aiutate dal materiale infiammabile contenuto nei rivestimenti delle pareti, le fiamme in soli sei minuti e mezzo hanno avvolto l’intero edificio. Gli edifici di Camden sono stati rinnovati tra il 2006 e il 2009 dalla stessa impresa Rydon che nel 2016 ha effettuato i lavori alla Grenfell e hanno lo stesso tipo di rivestimento con componenti in polietilene, oltre ad altre carenze di sicurezza.