Papa Francesco il 28 e 29 aprile andrà in Egitto per una visita storica. Noi siamo sicuri che non potrà in questo viaggio non ricordarsi di Giulio”. A lanciare l’appello al Pontefice è stata Paola Regeni, madre del ricercatore italiano ucciso nel paese nordafricano oltre un anno fa. Un caso rimasto ancora senza colpevoli e senza mandanti. I genitori di Giulio Regeni continuano però a chiedere verità. Claudio Regeni, padre del giovane dottorando, in una conferenza stampa in Senato, ha chiesto che “non venga rinviato l’ambasciatore e questo esempio sia seguito anche da altri paesi europei”. “Abbiamo avuto rassicurazioni dal premier Gentiloni. Continuiamo a confidare nelle nostre istituzioni” ha aggiunto.