“Ancora una volta il garantismo è diventato come il populismo, un mantra. Il garantismo non c’entra niente con una condanna in cassazione”.  È il commento del direttore del Fatto Quotidiano Marco Travaglio a DiMartedì su La7 , in merito al salvataggio dell’ex direttore del Tg1, Augusto Minzolini, dalla decadenza. Immediata la replica del leader del Carroccio, Matteo Salvini. “Vi sentireste tranquilli se foste giudicati da qualcuno che ha fatto politica, si rimette la toga e giudica chi sta dal versante opposto?”. Salvini chiede che un magistrato che ha fatto politica non torni più a indossare la toga .”Quello che ha raccontato Salvini non è vero – contesta il direttore – Quello che ha giudicato Minzolini è stata una corte d’appello da tre magistrati, sentenza confermata in cassazione da cinque giudici che mai hanno fatto politica. Il giudice si poteva ricusare ma Minzolini non l’ha mai fatto, e non è il Parlamento che giudica le sentenze, altrimenti diventa un quarto grado di giudizio“.

 

 

http://www.la7.it/dimartedi/