“Ieri si è trattato di un principio di incendio, limitato al vano motore per cui l’autobus è recuperabile. C’è una flotta molto vecchia che ci siamo trovati. Stiamo progettando e programmando il retrofit per quello che riguarda i sistemi di spegnimento automatico per circa 400 autobus. Ovviamente ci sono i tempi necessari da rispettare che sono quelli delle gare ad evidenza pubblica un intervento di questo genere non si fa con un affidamento diretto”. Lo ha detto l’amministratore unico di Atac Manuel Fantasia a margine della conferenza stampa al deposito di Tor Pagnotta in merito all’episodio che ieri ha colpito un autobus sulla Tuscolana.

“Nel breve periodo continuiamo, come facciamo adesso con il check sulle vetture e se in qualche circostanza dovessimo intravedere che c’è stato un errore o qualcosa che non va in queste procedure, prenderemo provvedimenti conseguenti”, ha aggiunto.