Il filmato, che sta diventando un vero e proprio cult, mostra un bambino a cui viene impedito, per questioni di sicurezza, di abbracciare la sorella al termine della partita di basket del liceo. Il bambino, di tre anni, non vedeva l’ora di congratularsi con la sorella maggiore, Sidney, per aver vinto insieme alla sua squadra di basket il campionato studentesco del Wisconsin, negli Stati Uniti. Ma proprio mentre i due stavano per abbracciarsi, un giudice di gara si è messo in mezzo e ha rimandato il piccolo al suo posto. Un gesto da molti giudicato insensibile ed esagerato, motivato dal regolamento sulla sicurezza che proibisce agli spettatori di entrare in campo in qualunque momento della gara. A postare le immagini su Twitter, dove molti utenti hanno criticato negativamente l’atteggiamento del giudice, è stato il padre, Nic Levy. Secondo il racconto del papà, dopo l’abbraccio negato, il piccolo è scoppiato a piangere.