Il video, rilanciato anche da Matteo Salvini su Facebook, mostra una lite scoppiata su un bus della linea 8 di Livorno tra una famiglia magrebina e una passeggera italiana. “Ti ammazzo io”, grida la donna con l’hijab nero sul capo, mentre spintona l’italiana. Le due vengono presto separate e la famiglia scende dal mezzo. Nei commenti su Facebook, diversi utenti lamentano che l’antefatto, e le ragioni dello scontro, non siano presenti nel video. Le immagini, infatti, partono ad alterco già iniziato. Ma il leader della Lega twitta, e rilancia ugualmente il video: “L’8 marzo diventerà la “Festa della donna velata”? Alzare le mani e urlare “Ti ammazzo” non è un grande esempio di “integrazione”… Un pensiero a tutti gli autisti e ai passeggeri che sopportano l’arroganza delle amiche della Boldrini ogni santo giorno”. Così, un attivista di Asia-Usb Livorno (Associazione Inqilini e Abitanti) ha pensato di far parlare la diretta interessata. Che si chiama Sana, è mamma di una neonata, e vive da 11 anni in Italia con regolare permesso di soggiorno