Battibecco acceso tra una militante romana del M5S e la deputata di Forza Italia, Nunzia De Girolamo, durante un collegamento di Tagadà (La7) con piazza Campidoglio, a Roma, dove era in corso un sit-in di sostenitori pentastellati per dare supporto alla sindaca Virginia Raggi. “Ma che volete, un altro sindaco?” – tuona l’attivista M5S – “Mi dite chi mettiamo? Il Pd l’abbiamo provato, il Pdl pure. Fate lavorare questa sindaca. E rispettatela! Smettete di offenderla. Roberta Lombardi è contro lo stadio? Ognuno è libero di esprimere i propri pensieri, io ho una opinione diversa dalla Lombardi. Siamo una comunità, è normale che ci siano scambi. Ma voi a casa vostra non litigate in famiglia? Fate lavorare il nostro sindaco, perché siamo stanchi della stampa“. “Io apprezzo molto la sua grinta” – interviene De Girolamo – “però non siamo noi che non facciamo lavorare Virginia Raggi. Purtroppo questi mesi si sono caratterizzati per dimissioni, polizze, litigi interni, ricorsi all’Atac, persone che andavano e tornavano. Noi rispettiamo il voto popolare, però chi vive a Roma vorrebbe vedere le strade a posto e servizi che funzionano”. La conduttrice Tiziana Panella aggiunge: “Vorrei sapere dalla signora se esiste un tempo presunto entro cui si può tirare un bilancio dell’operato della Raggi”. “Due anni e mezzo” – risponde la militante – “perché Roma è nella fossa, lasciata dal Pd e dal Pdl. Basta con queste domande! Lasciate lavorare Virginia Raggi. Basta! Basta!”. “Le domande sono una cosa normale, non c’è bisogno di agitarsi”, commenta Panella. “Questo è un film horror” – rincara De Girolamo – “Loro vogliono fare un film romantico. Però questo mi pare “L’esorcista”