Una mamma ha accoltellato il figlio di sette anni e poi si è tolta la vita lanciandosi dal balcone di casa. È accaduto a Torino in via Bologna, nel popolare quartiere Barriera di Milano. Il bambino è arrivato all’ospedale infantile Regina Margherita con “ferite penetranti all’addome e al torace” e “alcune ferite alle mani” come se avesse tentato di difendersi, riferisce l’Ansa. Le sue condizioni sono ritenute gravi, ma non sarebbe in pericolo di vita.

In casa, al momento della tragedia, ci sarebbero stati anche il padre e l’altro figlio. La polizia, che indaga sull’accaduto, sta ascoltando l’ex compagno della donna in questura: “Le avevo lasciato casa, speravo bastasse a tranquillizzarla, e invece no…”, è quanto ha riferito. “Lei mi perseguitava da tempo, non aveva pace”, ha aggiunto, sostenendo di essere arrivato nell’appartamento e di avere trovato il figlio ferito, gli abiti sporchi di sangue. La donna, sempre secondo quanto riferito dall’uomo alla polizia, si era già buttata.

La donna, che secondo le prime informazioni soffriva anche di problemi di depressione, non si sarebbe rassegnata alla fine del loro amore. Dopo la decisione di lasciarsi, scrive l’Ansa, tra i due c’erano state numerose denunce di vario genere. L’ultima, sembra per stalking, era stata presentata dalla nuova compagna dell’uomo. La mamma, di origini albanesi, era seguita dai servizi sociali.