Roger Federer, dopo aver trionfato all’Australian Open 2017 sconfiggendo in finale Rafa Nadal, è atterrato oggi all’aeroporto di Zurigo ed è stato subito assalito da centinaia di tifosi che volevano omaggiare il 35enne campione svizzero, il più forte tennista di tutti i tempi. Lo hanno accolto con abbracci, strette di mano e decine e decine di selfie. Anche se un po’ stanco per il lungo viaggio e le poche ore di sonno, l’ex numero uno del mondo ha firmato tantissimi autografi.

Con il trofeo del suo 18esimo Gran Slam in mano, lo svizzero ha spiegato che prima di tornare ad allenarsi farà un paio di giorni di riposo per soddisfare i desideri delle sue figlie più grandi Myla Rose e Charlene Riva: andare a sciare. Ma Federer vuole tornare sui campi di gioco. “Ho rivisto la partita per capire quanto è stato difficile vincere e rivivere le emozioni. La cosa che mi ha reso felice e ripagato è vedere i miei amici, la mia famiglia e la gente è stata felice per me. Aver vinto un altro Slam è quasi una favola, il modo in cui sono tornato lo è”. Così Roger ha commentato la vittoria contro l’avversario spagnolo. Parlando con la stampa australiana, il campione svizzero ha detto: “Spero di essere qui anche il prossimo anno, mi sono preso sei mesi di stop l’anno scorso per poter giocare almeno un altro paio d’anni”.