La polizia turca ha ucciso un attentatore che ha cercato di entrare nella principale stazione di polizia di Gaziantep, nel sud-est della Turchia, vicino al confine con la Siria. Mentre un secondo uomo sarebbe in fuga. Secondo l’emittente Ntv, gli assalitori potrebbe aver avuto addosso esplosivo per compiere un attacco suicida. Nella sparatoria, durata circa 10 minuti, almeno un agente è rimasto ferito.

La città di Gaziantep è considerata una delle località più a rischio del paese. Ad agosto, un sospetto kamikaze dell’Isis si è fatto esplodere a un matrimonio curdo in città, facendo quasi 60 vittime. Ma negli ultimi mesi, la Turchia è stata oggetto di numerosi attacchi terroristici, attribuiti principalmente all’Isis e a gruppi ribelli curdi. A Istanbul, nella notte di Capodanno, un terrorista, ancora in fuga, è entrato dentro la discoteca Reina uccidendo, a colpi di mitragliatore, 39 persone e ferendone 69. Mentre a Smirne, il 5 gennaio scorso, un autobomba davanti al tribunale ha fatto due morti.