Tensione alle stelle durante un dibattito televisivo in Russia sul diritto di voto. Un giornalista polacco, Tomasz Maciejczuk, ha scatenato la rabbia in studio sul tema degli stipendi medi in Russia, quando il giornalista ha sottolineato che i lavoratori russi guadagnano meno rispetto ai loro omologhi in Romania e Lettonia. A questo punto Maciejczuk pronuncia la frase incriminata: “Gli ucraini vogliono vivere come persone normali non nella merda come voi!”. Il moderatore in studio gli getta un foglio di carta in faccia: “Sei tu che vivi nella merda! Gli ospiti lo invitano a lasciare lo studio ma la rissa verbale continua fino a quando l’ex deputato ucraino Ihor Markov gli sferra un pugno interrompendo il dibattito che verrà completamente censurato. Ma la rete televisiva TV Center ha comunque pubblicato il video sul suo canale YouTube