Ha picchiato un pensionato del suo stesso quartiere fino a ridurlo in fin di vita, fino a sfigurargli il viso. E poi è andato via. Ma le telecamere di videosorveglianza, installate lungo la strada che è stata scenario dell’aggressione, lo hanno incastrato. E così un 24enne già noto alle forze dell’ordine è stato arrestato. Il pestaggio è avvenuto a Roma, a via Gino Cervi, in zona Vigne Nuove, dove un pensionato del luogo, nella notte tra venerdì e sabato, stava passeggiando in solitudine quando ha incontrato il giovane, un pugile amatoriale che quella sera aveva assunto alcolici. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri della compagnia di Montesacro, è bastato un breve scambio di battute perché scattasse la furia del 24enne, che ha picchiato il pensionato lasciandolo a terra privo di conoscenza. A soccorrere la vittima è stato un passante, che ha poi dato l’allarme.

I Carabinieri hanno subito avviato le indagini. Un lavoro finalizzato da un lato a dare un nome all’anziano, trovato senza alcun documento e con il volto reso irriconoscibile dalle percosse subite, e dall’altro per identificare l’aggressore, poi rintracciato nel giro di 24 ore grazie all’aiuto dei filmati di videosorveglianza. Il 70enne è ora ricoverato in gravissime condizioni al Policlinico Umberto I, mentre il giovane si trova nel carcere di Regina Coeli con l’accusa di tentato omicidio.