L’ex segretario del Pd Pierluigi Bersani continua sulla sua strada e ribadisce la propria contrarietà alla riforma costituzionale fortemente caldeggiata da Matteo Renzi. “Per risolvere questo problema o si cancella l’italicum o si ferma la riforma costutuzionale, terze strade non ci sono” ha detto a margine di un appuntamento pubblico. “Io sono per i collegi, non per le preferenze, ma sempre meglio le preferenze delle nomine – ha detto ancora Bersani a proposito della legge elettorale -, sono contro il ballottaggio, sono per un secondo turno di collegio, forse Renzi non lo sa ma è una cosa tutta diversa”. Poi l’affondo alla riforma del premier: “Penso che l’incrocio tra l’italicum e la riforma costituzionale cambi la forma di governo del paese  e ci consegni il governo del capo, scelto non si sa come. Sfido Renzi a trovare una mia dichiarazione che non ripercorra esattamente quello che ho detto adesso”