Due colpi di pistola al torace. La corsa disperata all’ospedale. Il tentativo di salvarla. Inutile. Carmela Aparo, 64 anni di Seregno, è morta poco dopo l’arrivo al San Gerardo di Monza. A spararle – secondo le indagini lampo dei carabinieri – è stato l’ex compagno, fermato intorno alle 19 e 15 a Cinisello Balsamo. Si tratta di Attilio B. un 56enne pluripregiudicato, nato a Rosarno, di cui non sono ancora state fornite le generalità complete.

Il presunto killer è stato individuato grazie alla segnalazione di alcuni residenti della zona, che hanno visto fuggire a gran velocità una Matiz grigia dal parcheggio di via Gramsci a Seregno dove sono stati esplosi i colpi che hanno ucciso Carmela Aparo.

Subito dopo i carabinieri hanno predisposto posti di blocco nelle province di Milano, Monza e Varese. L’auto con a bordo il 56enne è stata individuata a Cinisello Balsamo (Milano), dai militari di Desio, Seregno e Cinisello Balsamo. Il 56enne, una volta circondato, è sceso dal mezzo senza opporre resistenza. All’interno del veicolo i carabinieri hanno sequestrato una pistola revolver ed un’accetta.