Doppia sfida ai re del medagliere per prendersi gli ori. Subito, come nel caso della pallanuoto, o forse poi nella pallavolo maschile. Sarà un pomeriggio e un prime-time ad alta tensione per l’Italia, dopo l’argento conquistato all’alba dalla coppia Lupo-Nicolai nel beach volley. Alle 18 i ragazzi di Blengini sfidano gli Stati Uniti nella semifinale che potrebbe regalare all’Italvolley la chance di giocarsi il titolo olimpico, che manca nella bacheca azzurra nonostante quella odierna sia la sesta semifinale consecutiva ai Giochi. Dopo la netta vittoria contro l’Iran nei quarti, Zaytsev e compagni provano ad abbattere anche gli americani per poi scoprire chi sfidare tra Russia e Brasile, già sconfitto ai gironi, nel match decisivo di domenica al Maracanazinho.

Alle 20.30, invece, il Setterosa ha la partita senza ritorno contro le campionesse del mondo a Kazan 2015, dove l’Italia arrivò terza. L’ingresso in finale è figlio di un torneo fin qui perfetto disputato dalle azzurre capitanate da Tania Di Mario. Zero sconfitte, tanti gol fatti (51 in 5 partite) e pochissimi subiti (32). Tra Maria Lenk Centre e Olympic Aquatics Stadium, nessuno ha fatto meglio di loro in termini di vittorie e qualità del gioco espresso. Ma gli Stati Uniti sono l’avversario più credibile e forte, davvero in grado di fermare il ritorno all’oro che manca da Atene 2004.

La terza speranza di medaglia è legata ancora all’acqua con il nuoto sincronizzato. A partire dalle 17 la squadra di nuoto sincronizzato sarà impegnata nel programma libero che deciderà il podio. Le italiane partono dal quinto posto ottenuto nel tecnico e proveranno a superare Giappone e Ucraina per salire sull’ultimo gradino del podio. Russia e Cina, rispettivamente prima e seconda al momento, appaiono irraggiungibili. Alle 19.30 tocca alle marciatrici Eleonora Anna Giorgi, Antonella Palmisano ed Elisa Rigaudo, impegnate nella 20 chilometri. Gara da seguire, perché in attesa della finale del salto in alto, potrebbe arrivare il primo – e forse unico – podio azzurro nell’atletica leggera.

Il resto del programma prevede il terzo giro del torneo individuale di golf femminile (Molinaro e Sergas, ore 12.30) e alle 13 la partenza della 50 chilometri di marcia con Marco De Luca, Matteo Giupponi e Teodorico Caporaso. Grande assente, Alex Schwazer fermato dopo la seconda positività riscontrata dalla Iaaf che gli è costata 8 anni di squalifica. Nel primo pomeriggio tra le 14 e le 14.50 gli equipaggi della canoa cercano la qualificazione alla finale, come Veronica Bertolini nella ginnastica ritmica a partire dalle 15.20. Claudia Cesarini e Alice Sotero saranno invece protagoniste nel pentathlon moderno con le prove di nuoto (ore 17) e scherma (19). In serata, alle 21, Maicol Verzotto affronta le eliminatorie della piattaforma 10 metri maschile. All’1.40 Libania Grenot e compagne affrontano le batterie della 4×400 femminile.