Marito e moglie sono stati uccisi all’interno di un condominio popolare di Mazara del Vallo (Trapani). Sui loro corpi sono visibili segni di coltellate alla gola e all’addome. I cadaveri di Angelo Cannavò, 30 anni, piccoli precedenti per spaccio alle spalle, e Rita Maria Decina, 29 anni, sono stati scoperti dai vicini che hanno chiamato i soccorsi intorno all’ora di pranzo di venerdì 5 agosto.

I corpi si trovavano fra le scale e l’appartamento della coppia, al terzo piano dello stabile al civico 25/A.  Sull’episodio indaga la Squadra mobile di Trapani e il commissariato di Mazara del Vallo. La coppia, che non aveva figli, abitava a Mazara 2, un quartiere periferico che da un po’ di tempo a questa parte è considerato una base dello spaccio.