Il corpo senza vita di una donna è stato trovato all’alba del 26 aprile su una spiaggia in prossimità del porto turistico di Luino, sul lago Maggiore, in provincia di Varese. Si tratta di una donna di 45 anni, di Luino, originaria dello Sri Lanka. Viveva in città con la famiglia, il marito e due figli: secondo il sito Varesenews.it, entrambi i coniugi lavoravano come factotum in una casa di luinesi. Per i carabinieri, che stanno seguendo l’indagine, al momento l’ipotesi più accreditata per chiarire la causa del decesso è quella del suicidio. Pare che la donna sia uscita di prima mattina da casa, lasciando la colazione ai figli. Sulla spiaggia ha riposto le ciabatte e da quel momento non si sa che cosa sia accaduto. A dissipare ogni dubbio sulla causa della morte sarà l’autopsia.