Ieri sera su SkyTg24 il confronto tra i candidati sindaco di Roma. Scintille tra Virginia Raggi (M5S) e Giorgia Meloni (FdI) quando la pentastellata ha chiesto: “Onorevole Meloni, ora che si vergogna del suo passato fascista, prendendo 13mila euro al mese come parlamentare, perché non si è dimessa candidandosi? La doppia poltrona le serve come paracadute se va male?”. “Il taglio dello stipendio lo risolvo andando a fare il sindaco, che come si sa guadagna molto meno che un parlamentare – replica la Meloni -. Si dimetteranno invece i parlamentari M5S venuti a commissariarla con lo staff? Perché Di Battista non si è dimesso?”