“Il sindaco di Lodi, Simone Uggetti, Pd, e l’avvocato Cristiano Marini, sono stati arrestati perché aver turbato la gara per aggiudicare la gestione delle piscine scoperte comunali. I due hanno inoltre tentato di inquinare le prove formattando una serie di computer, compresi alcuni pc del Comune presenti in municipio”. Lo riferisce Sara Mantovani, il pubblico ministero facente funzioni del Procuratore capo presso la Procura di Lodi, nel corso della conferenza stampa dove sono stati rivelati i primi dettagli sulle indagini in corso che hanno portato ai due arresti. “L’intenzione era quella di avvantaggiare la società Sporting Lodi, nel’aggiudicarsi l’appalto a danno degli altri concorrenti”, ha detto la dottoressa Mantovani, che ha aggiunto: “L’inchiesta è partita dalla segnalazione di una funzionaria comunale che ha capito che quel tipo di appalto era cucito addosso a uno solo dei partecipanti. Il tutto – ha terminato il pm facente funzione del capo della procura – per godere di vantaggi, nolo solo economici, ma per quanto riguarda il sindaco anche politici”