Non vogliono che faccia le bolle per i bambini accanto ai loro negozi, sul viale a mare a Viareggio. Ma il vecchio ambulante, Boris Egorov, non ne vuole sapere di andarsene. Così due commercianti passano alle minacce (“Ma ti devo massacrare di botte?”, “Ti spacco la testa”) e uno dei due arriva con la pompa dell’acqua aperta, prima puntata verso terra, poi sempre più verso Boris, secondo Il Tirreno ex medico russo, molto amato dai bambini per le sue bolle giganti. L’ambulante non arretra di un passo, neanche quando il giovane viareggino si avvicina e lo insulta: “Ma cosa sei? Cosa sei?”. Boris risponde: “Io sono un uomo. Tu un fascista”. Intorno si forma un capannello di persone che prendono le difese del vecchio. A riprendere la scena giovedì 21 aprile, un cittadino, Victor Musetti, anche lui minacciato dal più anziano dei commercianti, che la pubblica su Facebook. In poche ore il video fa il giro del web e viene condiviso da oltre 8000 viareggini, indignati per il comportamento dei due venditori, molto noti in città. Le offese degli utenti dei social si sprecano, così come gli inviti a boicottare i loro negozi. Non solo: è partita anche la manifestazione di solidarietà per Boris. Domenica 24, quando la passeggiata, tempo permettendo, si riempirà di turisti da tutta la Toscana, i viareggini si daranno appuntamento per fare le bolle con Boris. All’iniziativa, lanciata su Facebook, hanno già aderito oltre mille persone