E’ poco sopra l’8% l’affluenza per il referendum sulle trivelle alle ore 12. Ma fuori dai seggi di Milano, gli elettori che si sono recati a votare di prima mattina ribadiscono il loro sì: “E’ un dovere di cittadino, non bisogna seguire le indicazioni di nessun partito perché è una questione ambientale“. Un elettore spiega: “La cosa più importante è fermare le trivellazioni che deturpano l’ambiente e consegnano un mondo più sporco a chi verrà dopo di noi”. Una ragazza aggiunge: “C’è bisogno di un cambiamento, per lanciare un messaggio chiaro al governo sulla necessità di investire in rinnovabili bisogna votare sì”. Tutti concordi anche sul fatto che questo referendum sia stato pubblicizzato pochissimo

Video – Le ragioni del no