Due palestinesi, Abed al Fatah a-Sharif e Ramzi al-Qasrawi, hanno accoltellato un soldato israeliano in un quartiere di Hebron, Tel Rumeida. I militari israeliani hanno reagito con il fuoco e li hanno feriti. Poco dopo ha cominciato a circolare un video, realizzato da un residente e diffuso dall’ONG israeliana B’Tslem, che mostra i due giovani a terra, incoscienti – a un certo punto, mentre l’ambulanza se ne va con il soldato ferito, un altro soldato israeliano carica il fucile e spara alla testa di uno dei giovani, uccidendolo. Maraiv Zonszein, firma della testata pacifista israeliana “+972”, scrive di aver ritenuto opportuno non pubblicare la parte del filmato dove si sente un colono israeliano, lì presente, gridare: “Questo cane è ancora vivo”