L’Italia è tra i Paesi in cui si tengono meno persone dietro le sbarre per reati finanziari. Solo 228 detenuti, lo 0,6% della popolazione carceraria, così come emerge dall’indagine Space commissionata dal Consiglio d’Europa all’Istituto di criminologia e diritto penale dell’Università di Losanna. Durante la puntata di Servizio Pubblico del 28 marzo 2014, in un suo editoriale, Marco Travaglio racconta così gli evasori fiscali nel mondo, spiegando che “da noi un evasore fiscale non va in galera neanche se insiste, nemmeno se prende a calci la porta del carcere riesce ad entrarci, viene respinto dalle leggi italiane”