Una creatura spettrale si muove lentamente sul fondo del mare al largo dell’arcipelago delle Hawaii. Le immagini sono state catturate da un veicolo comandato a distanza durante le ricerche dell’Okeanos Explorer, della NOAA (National Oceanic and Atmospheric Administration). Il cefalopode si trovava a 4,3 chilometri di profondità. Lo zoologo Michael Vecchione ha definito la scoperta rivoluzionaria: potrebbe trattarsi di una nuova specie perché non solo non sono mai stati avvistati polpi in acque così profonde, ma in questo caso l’animale è privo di pinne. La strana creatura, ribatezzata Casper come il fantasmino del film per il suo aspetto, ha una consistenza gelatinosa. A quella profondità infatti il cibo scarseggia e ci si muove di meno: questo spiegherebbe lo scarso sviluppo dell’apparato muscolare. L’assenza di luce giustifica invece il colore quasi trasparente del corpo anche se il polpo è dotato di occhi che sembrano funzionare. Anche i tentacoli sono differenti da quelli delle specie più conosciute e disposte su una sola fila
(video tratto dal canale Youtube oceanexplorergov)