Scontro a Mix24 (Radio24) tra il capogruppo di Forza Italia alla Camera, Renato Brunetta, e il conduttore della trasmissione, Giovanni Minoli. A far da detonatore alla polemica è un’affermazione del giornalista: “Brunetta, lei è contro il bail-in“. Il parlamentare insorge: “No, no, lei parte da una premessa sbagliata”. “Oggi il bail-in è stato approvato in Europa e in Italia da tutti, anche da voi”, replica il giornalista. “No” – sbotta Brunetta – “Dottor Minoli, la prima caratteristica di un cronista è quella di dire le cose giuste. Noi abbiamo votato contro in Italia! Ma cosa sta dicendo?“. “Non avete votato contro il bail-in in Europa“, ribatte Minoli. “Non cambi le carte in tavola!” – continua il parlamentare – “Noi abbiamo votato contro in Italia!”. Il parapiglia prosegue secondo un crescendo incontrollabile, che culmina in scambi di parole grosse. “Se non urla, è meglio” – ammonisce Minoli – “Non siamo in un talk show“. “Onorevole Minoli, mi lasci parlare” – replica il presidente dei deputati di FI – “Lei mi interrompe continuamente. Guardi che non siamo alla Rai della Bignardi, ma alla radio del Sole 24 Ore. Lei ha un’arroganza inaccettabile e insopportabile“. “Forse non si accorge della sua” – controbatte Minoli, più volte interrotto dal suo ospite, che lo accusa di porgere domande errate -. “Faccia una cosa: si faccia una domanda e si dia una risposta“. Il giornalista, di fronte alle bacchettate serrate di Brunetta, si arrende e urla: “Ma basta! Brunetta, basta!“. Poi commenta: “Questo è mitomane“. “No, lei è mitomane e anche scortese e offensivo!” – si infervora il deputato – “Adesso ho capito perché l’hanno cacciato dalla Rai“. “Non mi hanno cacciato, mi dispiace” – risponde Minoli – “Lei è mal informato, si deve informare se non sa niente!”. E mormora: “E’ fuori proprio, non c’è niente da fare”  di Gisella Ruccia e Mario Ventriglia