Al Circo Massimo la festa è iniziata. Lo spazio va riempendosi di striscioni e cartelli contro il ddl Cirinnà e le unioni civili. In attesa dei discorsi dal palco i difensori della famiglia tradizionale, capitanati da suore e preti, si producono in balli di gruppo e canti