Attilio Manca: storia di un “suicidio di mafia”? Il giovane urologo siciliano che avrebbe curato Bernardo Provenzano durante la latitanza nel 2003 è stato trovato morto il 12 febbraio 2004. Il caso è stato archiviato come un’overdose, ma le immagini del rinvenimento del corpo e le rivelazioni del pentito Carmelo D’Amico raccontano un’altra verità. Il reportage di Francesca Fagnani