“Mentre a parole si difende l’importanza del dialogo, in un momento storico in cui ci sarebbe estremo bisogno di educazione interculturale, nei fatti la Regione Liguria taglia il contributo ai progetti di formazione“. Questa la denuncia di Carla Peirolero, ideatrice del Suq e blogger de ilfattoquotidiano.it. “Da sette anni – spiega – il progetto “Intercultura va a Scuola” coinvolge oltre 5mila ragazzi e ragazze di tutta la Liguria con laboratori teatrali, incontri e lezioni. Le spese per i progetti di formazione invernali erano coperti per il 50 per cento dal contributo della Regione, quest’anno quindi non si potranno effettuare. Ma con una lettera (“Ci dispiace, grazie della proposta…”) l’assessorato alla Formazione della Giunta di Giovanni Toti cancella il contributo per il 2016 e compromette “un patrimonio di esperienze, che educava nella pratica, all’incontro tra i popoli e al rifiuto delle discriminazioni”