“Dobbiamo infondere ottimismo ai cittadini, ricordava il primo Berlusconi, in venti minuti il premier Matteo Renzi non ha detto nulla”. Esce infuriato Gian Marco Centinaio della Lega Nord dalla riunione tra i capigruppo parlamentari e il presidente del Consiglio sugli attentati di Parigi. “Nessun piano anti-terrorismo, non ci ha spiegato cosa significa livello due di allarme sicurezza, non ha parlato la Pinotti, né Alfano, né Gentiloni, siamo venuti qua per perdere tempo, ci ha convocato urgentemente per cosa? Per non dire un cazzo. Vengo da Pavia, potevo stare con mio figlio, ve lo dico chiaro”, aggiunge. “Io sono davvero imbarazzato, è un perditempo, un racconta balle, questo doveva essere una riunione operativa, il luogo per prendere decisioni, forse non lo è”