“Ho amato tanto quest’uomo e avrei fatto qualunque cosa per lui”. Sabina Began scoppia subito a piangere dopo poche parole pronunciate davanti ai giudici di Bari della II sezione del Tribunale rendendo dichiarazioni spontanee. “Berlusconi era un uomo meraviglioso – ripete la Began ai microfoni dell’Ansa – fantastico. Per me è stato prima un fidanzato poi come un padre”. La Began è imputata nel processo in corso a Bari sul giro di ragazze nelle residenze dell’ex premier. Accusata insieme a Gianpaolo Tarantini e altri a vario titolo per favoreggiamento e induzione alla prostituzione. L’imputata ha anche aggiunto: “Io lavoravo, non avevo bisogno di far prostituire ragazze per guadagnare. Ho organizzato tante cene, l’ho fatto per lui, volevo compiacerlo, oggi mi pento e chiedo perdono a Dio”