VENERDÌ 23 OTTOBRE IN EDICOLA

IL BERGOGLIANO BRAMBILLA CONTRO IL FALSO SCOOP:“È UN COMPLOTTO MA IL PAPA NON HA PAURA DEL CAFFÈ”
Veleni al Vaticano. Dopo le voci – subito sconfessate – sulla malattia del Pontefice, le rivelazioni di monsignor Franco Giulio Brambilla, allievo di Carlo Maria Martini, che non smentisce possibili macchinazioni contro il papa. Di Carlo Tecce

VERGOGNATEVI, WHY NOT? L’editoriale di Marco Travaglio
“È passato così tanto tempo (otto anni) dall’inchiesta Why Not che è impossibile cogliere la portata dell’assoluzione di Luigi De Magistris e Gioacchino Genchi al termine di uno dei processi più assurdi e scandalosi della storia recente. Sono vent’anni che sentiamo parlare di “processi politici”, a proposito dei processi “ai politici” per reati comuni”.

TANGENTI ANAS, APPALTI SOLDI E GLI INCONTRI POLITICI
Dieci arresti a Roma per corruzione. E poi altre cento perquisizioni in 11 Regioni. Tra le ipotesi di reato anche il voto di scambio. La struttura della società faceva capo alla “Dama nera” Antonella Accroglianò. Il procuratore Giuseppe Pignatone: “Deprimente, c’era l’ufficio mazzette”. Di Marco Lillo e Valeria Pacelli

SANREMO, RETATA DI ASSENTEISTI IN COMUNE: 35 ARRESTI “ANAGRAFE A RISCHIO, RINVIAMO I MATRIMONI”
Truffa cartellini. Nella cittadina del Festival si registra un nuovo record mondiale: 243 indagati su 300 dipendenti controllati dell’ufficio anagrafe. Sono accusati di truffa e peculato. Timbravano il badge per gli altri. Di Ferruccio Sansa

SINDACI PD CONTRO IL BOOMERANG VERDINI
Da Torino a Bologna. Fassino, Merola e anche Cosolini a Trieste temono guai alle prossime amministrative. Il feeling tra il premier e l’ex forzista fa tremare le poltrone dei primi cittadini, preoccupati di un possibile effetto boomerang. Di Gianluca Roselli

MANOVRA, ASILI E SANITÀ: ARRIVA LA BATOSTA DI RENZI
Ipse dixit.“La norma è la stessa voluta da Berlusconi”. Lo ha dichiarato Renzi in riferimento alla decisione di abolire l’Imu su tutte le prime case. Al regalo ai fortunati possessori, si aggiunge la mazzata ai comuni che saranno costretti a tagliare i servizi essenziali. Di Carlo Di Foggia

MOSCACIECA, IL NUOVO LIBRO DI GUSTAVO ZAGREBELSKY
Exit strategy. “Poteri economico-finanziari che sovrastano la politica, organizzazioni criminali che controllano interi settori di attività illegali, circolazione incontrollata di armi micidiali, violenza che dilaga in forme terroristiche. Sono alcuni dei temi che affronta il pamphlet dell’ex presidente della Consulta, alla ricerca di una via d’uscita. Di Silvia Truzzi

SIRIA – TRE OSPEDALI SOTTO LE BOMBE: I RUSSI FANNO GLI AMERICANI
Dopo l’“errore” Usa in Afghanistan anche i jet di Mosca vanno a caccia di terroristi prendendo di mira obiettivi civili. L’ultimo attacco, a Idlib, ha fatto registrare almeno 13 morti. Di Caterina Minnucci

IL LIBRO DI NATANGELO – MATTEO RENZI È ENTRATO IN NOI, UNA VIGNETTA LO ESORCIZZERÀ “Pensavo fosse amore invece era Matteo Renzi”. La recensione del volume di Natangelo, da oggi in libreria e fumetteria. Di Stefano Feltri

LA SESTA STAGIONE – ANCHE GLI ZOMBIE NASCONO: GENESI DI THE WALKING DEAD
Le origini. Nel 2003 Robert Kirkman scriveva il fumetto demenziale “Battle Pope”, diventato poi “Dead Planet”, e quindi “Walking Dead”, in bianco e nero. Un recente saggio di Chiara Poli, “C’è un solo leader – Anatomia delle serie tv The Walking Dead”, cerca di spiegare i segreti del successo della serie televisiva più seguita in America. Di Michele R. Serra

OSTIA MALEDETTA, COSA RESTA DEL SET DI CLAUDIO CALIGARI
L’età del Rave. “Non essere cattivo” racconta l’ultimo lembo di Roma alla metà Anni 90 Siamo tornati su quel litorale, alla ricerca dei luoghi e dei testimoni di quella scena “sintetica”. Di Chiara Ingrosso

LA LIBERTÀ È FATICOSA MEGLIO ESSERE SERVI Il commento di Maurizio Viroli
“Siamo sicuri che gli esseri umani vogliano vivere liberi e detestino essere dominati? Se interroghiamo gli scrittori politici repubblicani, democratici e liberali la risposta, con varie accentuazioni, è positiva; se leggiamo La leggenda del Grande Inquisitore di Dostoevskij, la risposta è negativa. Tranne una piccola minoranza di spiriti forti, gli esseri umani considerano la libertà un pesante fardello che volentieri depongono nelle mani di chi è disposto a prendersi la briga di scegliere per loro, in cambio della totale sottomissione”.