Il gorilla Hanabiko “Koko” celebra il suo 44esimo e riceve in regalo due teneri gattini. Famosa in tutto il mondo per la sua capacità di comunicare con il linguaggio dei segni (ne conosce più di 1000), Koko vive a Woodside Hill In California con la sua addestratrice Francine Patterson. Ed è proprio grazie al linguaggio dei segni che il gorilla chiede a Francine di mettergli uno dei gatti in testa (min 1:42) per poi subito dopo riconoscerli come i suoi cuccioli, facendo il segno del “gatto” seguito da quello del “bambino”. Già nel 1984 Koko aveva mostrato segni di depressione, le mancava qualcosa: il suo istinto materno era irrealizzato. Da qui, l’idea di regalargli un animale domestico, un gatto, con il quale finì in prima pagina sul National Geographic. Inoltre, Koko ha ispirato diversi libri tra cui “Congo” di Michael Crichton (dal quale è stato tratto l’omonimo film) e il libro illustrato “Koko’s Kitten“. Il video termina con un appello “l’amore di Koko può salare la sua specie” e l’invito a donare alla Gorilla Foundation sul sito www.koko.org