A causa del maltempo che ha colpito le Alpi Marittime francesi e la Costa Azzurra fino a Nizza e Cannes sono stati fermati anche i 5 “treni bianchi” dell’Unitalsi, con circa 2.500 pellegrini, tra cui molti disabili e malati, di ritorno da Lourdes. Tre convogli sono riusciti a ripartire nel primo pomeriggio e poco fa anche gli altri due diretti in Sicilia e in Calabria hanno superato il confine di Ventimiglia. “Adesso che tutti i nostri treni stanno completando il loro viaggio di ritorno per concludere il pellegrinaggio – ha detto il presidente Unitalsi Salvatore Pagliuca – voglio ringraziare i nostri soci, gli ammalati, disabili e tutti i volontari per la pazienza e la tranquillità con cui hanno affrontato le lunghe ore di attesa per far fronte all’emergenza”