NUOVA COSTITUZIONE: IL GOVERNO PROIBISCE AL SENATO DI VOTARE
Cociancich, il caposcout di Matteo fa il canguro

Con la storia del sondaggio riservato che Alessandra Ghisleri di Euromedia Research, la ricercatrice storica di Berlusconi, ha fatto per gli azzurri simulando un panel sulla mutazione genetica in corso nel Pd: “CON DENIS IL PD SCIVOLA AL TERZO POSTO”. Di Wanda Marra e Fabrizio d’Esposito

C’E’ CHI TRAMA – LA CORTE D I VERDINI AL BAR FA POLITICA TRA VILLE E CORNETTI
Di buon mattino tra Camera e Palazzo Madama gli incontri del grande tessitore che ha lasciato Berlusconi per Renzi. Di Tommaso Rodano

IO, LEI E LORO. L’editoriale di Marco Travaglio
“Come se stare insieme fosse un crimine…”. Il senso del film “Io e lei” è tutto in questa frase di Sabrina Ferilli alla sua compagna ritrovata Margherita Buy. E’ la frase più “politica” di un film “politico” come pochi altri, sebbene la parola politica e i politici, per fortuna del film e degli spettatori, non compaiano mai: o forse proprio per questo.

NUOVI EDITTI – L’INTERVISTA A MASSIMO GIANNINI (BALLARO’): “INIZIA LA CACCIA, RENZI HA LIBERATO I CANI”
Il conduttore di Ballarò: “Il premier, con parole meno dure, ha indicato la via, come fece Berlusconi con l’editto bulgaro”. Di Silvia Truzzi

Con un commento di Loris Mazzetti: “E’ TORNATA UN’ARIETTA SQUADRISTA”
Petrolini a chi l’aveva fischiato: “Io non ce l’ho con te ma con quelli che ti stanno vicino che nun t’hanno buttato de sotto”. Non ce l’ho col governatore della Campania De Luca per “Rai 3 camorristica”, ma con i suoi compari di partito che prima gli fanno da spalla, poi lo smentiscono “amorevolmente”. Bene fa la Rai a querelare.

ESCLUSIVO – IL JOBS ACT NON FUNZIONA, AUMENTANO SOLO I PRECARI
Il primo dato certo è che l’occupazione cresce. L’altro è che a farlo è quasi solamente quella precaria, cioè i contratti a tempo determinato che il jobs act e i generosi incentivi del governo dovevano debellare. Il lavoro autonomo è invece al palo. Di Carlo Di Foggia

RENZI TAGLIA ALTRI DUE MILIARDI ALLA SANITA’: “FONDI INSUFFICIENTI”
Il premier alla Camera si rimangia le cifre scritte nel Def solo il 18 settembre. Le regioni: “Vuole che aumentiamo i ticket” . Di Marco Palombi

Con un commento di Daniela Ranieri: I MALATI SONO GUFI, SI ACCOMODINO FUORI.
Le menti febbrili che compongono la squadra del ministero della Salute – come lo chiamò il governo Berlusconi per il pubblico di Rete 4 – si sono messe al lavoro. Capeggiati dalla diplomata classica Beatrice Lorenzin (Ncd), gli start-upper del nuovo welfare hanno partorito una riforma in cui echeggia lo stile del Renzi 1, quello della Leopolda, luogo immaginifico in cui rampantissimi esperti si riuniscono attorno ai tavoli per partorire idee, slide, linee guida per un avvenire renziano lanciato nei cieli della crescita e della competitività.

ADDIO INGRAO – TRA BELLA CIAO E PARTITO DELLA NAZIONE I SEPOLCRI IMBIANCATI DEI POTENTI E I PUGNI CHIUSI
La luna non c’è, c’è il sole, e i pugni chiusi sospingono le note di Bella Ciao verso la bara marrone, macchiata dalla sciarpa rossa di don Gallo e dal caschetto blu degli operai di Terni. È il funerale di un comunista morto a cent’anni, non di solitudine. È il funerale di Pietro Ingrao e sul palco davanti Montecitorio ci sono le sfingi del nuovo Partitone della nazione, mutazione genetica del Pd. Il racconto di Fabrizio d’Esposito

REGISTRAZIONI/2 – MARONI E LA PATURZO: “SE SALTA TOKYO SI VA AL MARE”
Proseguiamo nella pubblicazione delle intercettazioni e degli atti che, nella nuova normativa prevista dalla legge delega della maggioranza, potrebbero non esser più pubblicabili. Dopo l’ex ministro Nunzia De Girolamo oggi tocca al Presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni. Di Marco Lillo

ESCLUSIVO – TIRRENO POWER: IL SUPERBONUS AI DIRIGENTI INDAGATI PER OMICIDIO
La giunta Toti premia 68 funzionari regionali tutti coinvolti nell’indagine savonese sulla centrale di Vado Ligure on un bonus di 20mila euro.I pm: 440 morti. Di Ferruccio Sansa

FIAT, LA BOMBA USA: “HA MENTITO SUGLI INCIDENTI MORTALI”
Tempi duri per Fca in America. Sergio Marchionne si trova ad affrontare il fuoco incrociato dell’agenzia per la sicurezza stradale Nhtsa e dei lavoratori del sindacato United auto workers, che da diversi stabilimenti americani stanno votando “no” all’ultima proposta di contratto collettivo. Di Claire Bal

Con un commento di Ettore Boffano: “QUELLA VECCHIA ALLERGIA AD AMMETTERE I PROPRI DIFETTI”

I GUAI DI FERRERO – IL SIG. “VIPERETTA” E IL PASTICCIACCIO SUANA MALEDETTA. Di Valeria Pacelli

L’INTERVENTO – CHE CI FACCIAMO ANCORA A KABUL? I TALEBANI PRENDONO KUNDUZ, GLI USA LA BOMBARDANO: E NOI?
Massimo Fini ci spiega perchè come in Iraq, l’esercito fantoccio messo in piedi dagli Usa è  in difficoltà alla prima prova: I Talebani afgani hanno riconquistato Kunduz. E’ un fatto di grande importanza simbolica e strategica. Kunduz fu la prima città a cadere, con l’aiuto determinante dei tagiki, nelle mani degli invasori occidentali, è cruciale nella via di transito verso il nord dell’Afghanistan ed è la prima città che i Talebani, dopo essersi rimpadroniti dell’intera area rurale del Paese, riescono a prendere.

LE ROTTE DEI PROFUGHI/3 – IO, DIVENUTO AL MASRI, PECORA NEL GREGGE DEI PROFUGHI IN FUGA
Prosegue il viaggio del nostro inviato Antonio Massari con una famiglia curdo-siriana verso

la Germania, attraversando i Balcani fra tappe forzate e soste interminabili: “Sotto le stelle di Opatovac sono diventato un altro. Mi chiamo Aziz Al Mazri, afgano, nato a Kabul il primo gennaio 1973, non ho documenti e soprattutto: sono una pecora. L’esodo s’è trasformato in transumanza. Siamo migliaia di pecore rinchiuse in questo recinto, che è un carcere transitorio a tutti gli effetti, circondati da cani pastore che indossano la divisa antisommossa e chiariscono, sin dal primo istante, la legge che governa il campo: se resti nel gregge, se non crei problemi, ti sorridono; se esci dal gregge ti ringhiano addosso; se è proprio necessario – è successo ieri – ti menano.

GUERRA FREDDA – PUTIN AIUTA ASSAD SULLA SIRIA. OBAMA: “FERMATI”. Di Valerio Cattano
Mosca:”Raid contro i ribelli non contro l’Isis”

DOPPIA INTERVISTA – RIECCO FEDEZ E AX, I GEMELLI DEL RAP: UN DISCO E UN TALK.Di Andrea Scanzi e Malcom Pagani

IL COMPLEANNO – GIAMPAOLO PANSA, GLI 80 ANNI DEL CRONISTA CHE CAMBIO’ LA CRONACA
Scrivo da un paese che non esiste più…”. Stava per compiere 28 anni Giampaolo Pansa, quel 9 ottobre 1963, e chissà se – pensando un incipit immortale sul disastro e i 1.917 morti del Vajont – era anche un po’ consapevole di segnare una “rivoluzione” nel giornalismo italiano. Di Ettore Boffano

IL FILM DA VEDERE – THE MARTIAN, SUL PIANETA ROSSO CON I PIEDI PIANTATI PER TERRA
Dopo le ultime delusioni, Ridley Scott sforna un ottimo film, grazie soprattutto a Matt Damon, astronauta creduto morto e abbandonato. Lo ha visto per noi Federico Pontiggia

A TEATRO NELLA  CAPITALE – PREDATORI SI NASCE MA LA LEGGE DELLO ZOO RISCHIA DI ANNOIARE
Luca Barbareschi inaugura la nuova stagione del Teatro Eliseo (riaperto) con un’opera spietata e senza redenzione. In sala parterre d’eccezione, che non sempre apprezza lo humor nero. Di Camilla Tagliabue