Non c’è social addicted che non abbia desiderato almeno una volta un tasto con il pollice verso per esprimere dissenso verso un post, una foto, un’esternazione particolarmente infelice. Il popolo di Facebook lo chiede da tempo e il social network potrebbe finalmente mettere a disposizione un pulsante che consenta di esprimere rapidamente qualcosa si diverso dal ‘mi piace’. Il fondatore e amministratore delegato Mark Zuckerberg ha affermato ieri infatti che gli utenti continuano a chiedere da anni un pulsante ‘non mi piace‘.  Parlando ad un evento trasmesso in diretta online dal quartier generale di Facebook a Menlo Park, in California, Zuckerberg ha ammesso che ‘mi piace’ non è sempre appropriato per tutti i tipi di post, come ad esempio quando gli utenti vogliono esprimere empatia per una notizia negativa o un evento drammatico. Zuckerberg ha annunciato quindi che il nuovo pulsante è pronto per essere testato. Non si tratterà tuttavia di un tasto con il pollice verso: “Non voglio – ha detto Zuckerberg – trasformare Facebook in un sondaggio permanente”.

Una novità che si affianca a quella anticipata dal Wall Street Journal, secondo cui il social network sta lavorando a un’applicazione video stand alone in grado di sostenere la visione a 360° o i video “sferici” sugli smartphone, puntando dritto sulla realtà virtuale. Il nuovo formato, realizzato con l’impiego di più telecamere, permetterà agli utenti di cambiare la prospettiva di visualizzazione inclinando gli smartphone. La nuova app, ancora nella fase iniziale di realizzazione, dovrebbe girare su iOS e Android e altre piattaforme, ma non è chiaro quando sarà lanciata.