IN EDICOLA MERCOLEDÌ 26 AGOSTO

RENZI AI CIELLINI: “ITALIA ROVINATA DA B. E DAGLI ANTIBERLUSCONIANI”

Ospite del meeting di Comunione e liberazione il presidente del Consiglio difende il Senato dei nominati: “Eleggere i senatori è come votare ai Telegatti”. Poi a L’Aquila lo contestano e fugge. Di Davide Vecchi

I PRO E GLI ANTI L’editoriale di Marco Travaglio

“Non tutto il discorso di Matteo Renzi ieri al Meeting di Cielle è da buttar via. Intanto non ha fatto il ruffiano, come di solito fanno tutti i politici che vanno lì in passerella a caccia di voti e, appena varcano i cancelli della Fiera di Rimini, si travestono da ciellini, devoti di don Giussani, fan sfegatati della “sussidiarietà” e delle altre fisime della compagnia. Anzi, ha fatto sapere alla folla plaudente di aver poco a che spartire con quel mondo (“abbiamo idee opposte su molte cose”) e di non amare l’applausite che in 25 anni di Meeting ha garantito standing ovation a chiunque – tutti e il contrario di tutti – passasse da quel palco”.

IL MEETING – ANDREOTTI, IL PROFESSORE E B.: CL SEMPRE DALLA PARTE GIUSTA

Dal 1980 a oggi il meeting di Comunicazione e Liberazione è stata sempre la passarella giusta per i potenti di turno. Di Gianluca Roselli

LA FESTA DEL FATTO TROVA CASA. SABATO A CASTEL SANT’ANGELO

Dopo alcuni giorni di ricerca, è il momento di dire ai lettori dove si svolgerà l’evento sabato 29 e domenica 30 agosto a partire dalle 18.30. La Festa del Fatto sarà ospitata dalla manifestazione “Lettura lungo il fiume” (nei giardini dal 23 luglio al 6 settembre), organizzata dal 1986 dalla Federazione Italiana invito alla lettura, un’associazione che, come il Fatto, non riceve finanziamenti pubblici e vive solo del contributo dei soci.

LA GRAZIA – MONELLA, QUEL COLPO DI FUCILE NOTTURNO CHE UCCISE IL LADRO

La Lega chiede la concessione della grazia per l’imprenditore che nel 2006 uccise a colpi di fucile un albanese in cambio del ritiro di 500 mila emendamenti alla riforma del Senato. L’uscita del leghista Roberto Calderoli trasforma la vicenda dell’imprenditore bergamasco Antonio Monella in una sorta di baratto politico tra il Carroccio e il governo Renzi.

Con un’intervista di Antonello Caporale a Roberto Calderoli

IL DOSSIER – BAMBINI A PESO D’ORO, L’ITALIA NON ADOTTA PIÙ

Anche 35mila euro per un piccolo russo. Tempi biblici, nessuna certezza. Di Giovanna Bove
FONDI IMMOBILIARI, CHI PAGA IL CONTO DELLA GRANDE BISCA

L’inchiesta di Giorgio Meletti

IL CASO – MACCHINISTA UNICO, STORIA VERA DI UN PROBLEMA DEL 1987

Vincenzo Soprano, ad di Trenitalia, è indagato perché continua a mettere a rischio la sicurezza dei macchinisti: standard troppo bassi sui soccorsi in caso di malore alla guida. Di Giorgio Meletti per il fatto economico

BASSO REDDITO, PESSIMISTI E ARRABBIATI: IL PRIMO STUDIO SUI GIOVANI DISOCCUPATI

Di Stefano Feltri

WALL STREET, CINA E INDIA: LE TRE GUERRE DI UBER 

La app per le auto a chiamata vale oltre 50 miliardi e si prepara alla quotazione in Borsa e a conquistare i mercati asiatici. Ma la fragile tregua con gli altri giganti del settore sta finendo. Di Pietro Spirito

IL CASO – PROCESSI E STRISCIONI. NEI COLLEGE DEI VIP IL “RITO” DELLO STUPRO

Un girone infernale fra aggressioni, striscioni espliciti e “senior salute” per strappare la verginità alle studentesse. Succede alle matricole della Old Dominion University, in Virginia. Di Caterina Minnucci

LA DIVERSITÀ CINESE ERA UN’ILLUSIONE

Il commento di François Godement, storico francese specializzato in Cina e in relazioni internazionali in Asia.

ANCH’IO HO LA MIA RICERCA: LE COPPIE OMOSESSUALI NON VINCONO MAI AL LOTTO

La rubrica di Alessandro Robecchi

ESCLUSIVA – DARIO FO “OGGI C’È MENO CENSURA, È SUFFICIENTE IL RICATTO SILENZIOSO”

In vista dell’uscita del suo nuovo libro “Nuovo manuale minimo dell’attore”, prevista per domani, Nanni Delbecchi ha intervistato l’attore e regista, nonchè premio Nobel, Dario Fo. “Che lo si ascolti a teatro, lo si veda in TV o si legga i suoi libri la quarta parete – quella che per convenzione separa l’interprete dalla platea – va subito in frantumi”. Con un estratto da “Nuovo manuale minimo dell’attore”

L’INTERVISTA – ELISA SEDNAOUI “DOPO VENEZIA VORREI RACCONTARE UN’EROINA DELLA PRIMAVERA ARABA”
Fabrizio Corallo ha intervistato Elisa Sednaoui, 27 anni, nata in Egitto ma cresciuta in Piemonte. Sarà la madrina della 73esima Mostra del Cinema