Il crollo di un edificio a Santa Maria di Leuca, in provincia di Lecce, ha provocato la morte di Francesco Panzarino, un operaio di 58 anni che viveva a Bitonto. Il corpo è stato estratto dai vigili del fuoco dopo più di due ore di lavoro. Insieme all’uomo erano impegnati, per la ristrutturazione di una ex scuola di proprietà comunale, altri due operai che sono rimasti illesi.

L’incidente è avvenuto alle 9.15. Nell’edificio in via Leonardo da Vinci erano in corso lavori di riqualificazione da parte dell’amministrazione, che avrebbe poi dovuto trasformare la palazzina in un museo. L’appalto dei lavori è stato vinto – a quanto si è saputo finora – da una ditta di Bari.

Sul posto erano intervenute diverse squadre dei vigili del fuoco, oltre a carabinieri, polizia e a un’ambulanza. Intanto, sono al lavoro anche le unità cinofile per escludere la presenza di altre persone sotto le macerie.