Durante un match della CAF Confederation Cup, equivalente africana della UEFA Europa League, il congolese Rudy Ndey è stato il protagonista di un brutto incidente, che rischia di condannarlo alla paralisi. Nel corso del match tra gli egiziani del Zamalek e i congolesi dell’AC Léopards al Petro Sport Stadium del Cairo, Ndey si è scontrato con il portiere El Shenawy. Dopo il contrasto, Ndey è caduto sul collo ed è rimasto fermo a terra, tanto che molti hanno pensato fosse morto. E’ stato invece ricoverato in un ospedale del Cairo dove verrà operato. Ma la frattura della quarta, quinta e forse perfino sesta vertebra, con interessamento del midollo spinale dicono che Ndey rischia la quadriplegia, la paralisi dei quattro arti e del busto. La squadra avversaria dello Zamalek si è offerta di “coprire interamente i costi dell’operazione. L’umanità prima di tutto”. Lamine N’Diaye, tecnico dei Léopards ha poi spiegato: “Rudy sta un po’ meglio, ma dovrà essere sottoposto ad un intervento chirurgico che verrà effettuato nell’ospedale del Cairo. Ringrazio Dio che ora stia meglio e che possa tornare presto a casa con la famiglia e fra i suoi tifosi”