Da piazza Alimonda a Casale San Nicola il passo è breve. In un momento di pausa megli scontri romani tra poliziotti e militanti di Casapound è rispuntato Adriano Lauro. “Mi sono arrivati due sassi in testa, se non ve ne andate vi arresto tutti”, ha accusato il vicequestore aggiunto presso la questura di Roma. Nel 2001 ricopriva la stessa carica a Genova, gestendo l’ordine pubblico dove e mentre fu assassinato Carlo Giuliani. E fu proprio lui il protagonista della sceneggiata, sempre davanti alle telecamere, a incolpare un altro manifestante con parole analoghe: “Sei stato tu a ucciderlo col sasso che hai tirato”. In audizione in Commissione parlamentare sul G8 si è poi difeso sostenendo che “ero convinto che fosse stata la pietra, e che se non avessero attaccato non sarebbe accaduto”. Dall’anno scorso Lauro è anche responsabile del Gruppo Operativo Sicurezza nelle manifestazioni sportive  di Mauro Episcopo