“LA BOSCHI TRAVISA LA REALTÀ SU RENZI, LETTA E NAPOLITANO”

Silvia Truzzi ha intervistato Stefano Rodotà sui recenti casi di intercettazioni pubblicati negli scorsi dal nostro giornale. Nella lunga intervista l’ex garante della privacy ha tra l’altro affermato come “Il governo impedisce di far luce sulla sua nascita e sui ricatti all’ex Presidente”.

PIPPO E LE PIPPE L’editoriale di Marco Travaglio

“In Grecia la sinistra di Syriza esce sconfitta dopo aspri combattimenti. In Europa la sinistra socialdemocratica esce sconfitta per aver combattuto in ordine sparso: la Francia di qua, Schulz di là, Renzi non pervenuto. In Italia invece la sinistra-sinistra rischia di uscire sconfitta senza sparare un colpo, se non sui suoi stessi piedi. Da quando Renzi ha trasformato il Pd nella nuova Democrazia cristiana, anzi renziana, si è creato alla sua sinistra un discreto spazio di manovra. Che, per essere occupato, richiederebbe un leader unificatore, o almeno federatore”.

CASA POUND E SALVINI, L’APPRENDISTA STREGONE L’editoriale di Antonio Padellaro

VAROUFAKIS, GLI APPUNTI SULL’ACCORDO-CAPESTRATO “SCHIAVI DELLA TROIKA”

Il giorno dopo il rimpasto di governo che ha visto Tsipras far fuori i radicali di Syriza, pubblichiamo le personali “note” firmate Varoufakis sull’accordo con l’Eurogruppo. In queste l’ex ministro delle finanze scortica l’accorto e mette in evidenza, dietro le frasi tecniche e anodine, la sostanza dello scontro politico in atto e la cruda realtà delle richieste fatte ai greci. Di Cosimo Caridi, Luca De Carolis, Salvatore Cannavò e con un commento di Piergiorgio Gawronski

ROMA E TREVISO: IL VOLTO INTOLLERANTE DELL’ITALIA

Quella di venerdì è stata una giornata segnata dalla violenza e dall’intolleranza. A Casale San Nicola (Roma) e Treviso sono andate in scena proteste, a cui la polizia ha risposto con dure cariche, volte a respingere l’arrivo di pullman con a bordo poche decine di richiedenti asilo. Il prefetto Gabrielli ha affermato deciso: “Nessun passo indietro. Quello che è successo è indecente”, mentre su al nord il sindaco di Venezia si è schierato contro la prefettura: “Non ci sono più posti per accoglienza”. Di Tommaso Rodano e Davide Vecchi

RITA BORSELLINO: “VICENDA SQUALLIDA, MA ADESSO L’ESPRESSO ESIBISCA LE PROVE”

Il giorno dopo il putiferio delle intercettazioni pubblicate da l’Espresso tra Rosario Crocetta e il medico Matteo Tutino Sandra Rizza ha intervistato Rita Borsellino che ha riferito di essersi “sentita schiaffeggiata. Mi ha colpito lo squallore di questa vicenda. Ogni volta pensiamo di aver toccato il fondo, ma questo fondo non arriva mai”.
CROCETTA INDEGNO SOLO BUGIE E LUSTRINI

“La buona notizia è che Rosario Crocetta, il peggiore dei presidenti che siano toccati in sorte ai Siciliani, ha chiuso. Definitivamente. La cattiva notizia è il modo in cui ha chiuso, con un comportamento talmente indegno da riversare le proprie vergogne su tutti noi”. Il commento di Claudio Fava

III GUERRA MONDIALE O CARICA DEI 101?

“Altro che Grande Guerra e fronte del Monte Grappa. Altro che il bombardamento di Treviso nel ’44. La vera guerra nel Trevigiano è scoppiata mercoledì, quando un tranquillo comune della provincia veneta, Quinto, è stato invaso da un minaccioso esercito di africani. Pensate, erano ben 101 contro i 10 mila abitanti di Quinto, che tra l’altro confina con un comune che si chiama Paese da cui presumibilmente sono arrivati i rinforzi, dunque possiamo tranquillamente affermare che la terza guerra mondiale è scoppiata e le fazioni sono Quinto Paese contro Terzo Mondo”. Il commento di Selvaggia Lucarelli

CARLO SARRO, DEPUTATO AL SERVIZIO DEI SUOI CLIENTI La rubrica di Peter Gomez

“In attesa che i nostri si decidano ad abbandonare ogni residua ipocrisia piazzando finalmente Dracula alla testa dell’Avis, apprendiamo con piacere quanto accade in commissione Giustizia. Carlo Sarro, deputato di Forza Italia, numero due della commissione e relatore della legge che ha reso più difficile le manette per i colletti bianchi, non si è dimesso”.

CROLLA IL CERCHIO MAGICO DI B. E TANTI SALUTI DAI VERDINIANI

Le truppe di Denis abbandonano, la badante spodestata, la pitonessa e Della Valle lavorano a un nuovo partito: l’Altra Italia. Di Fabrizio D’Esposito

GLI USA SI RISVEGLIANO CON IL GRANDEI INCUBO DEI “LUPI SOLITARI”

Gli Stati Uniti dopo l’attacco di Chattanooga alle due basi militari in Tennesse e il riconoscimento della colpevolezza di James Holmes – che nel nel 2012, era entrato in un cinema vestito da Joker e aveva ucciso 12 persone – riscoprono l’incubo del “terrorismo della porta accanto”. Di Giampiero Gramaglia

BARÇA, ESERCIZI DEMOCRATICI APPLICATI AL MONDO DEL CALCIO

Dieci giorni di campagna elettorale, sono rimasti in quattro per la carica di presidente. Dalla nostra corrispondente da Barcellona Elena Marisol Brandolini

CHE FASTIDIO! MANUALE DI DISAGIO E TORTURE

Unghie sulla lavagna, polistirolo e altre torture. Daniela Ranieri ci racconta il libro che analizza cosa e perchè ci provoca disagio.

ADDIO ALEIDES GHIGGIA, L’UOMO CHE FECE PIANGERE IL BRASILE

Nel giorno in cui si celebravano i 65 anni del Maracanazo si è spento Ghiggia, l’uomo che fece piangere il Brasile, mettendo a segno il gol decisivo del 2-1 con cui l’Uruguay sconfisse i padroni di casa nella finale della Coppa del Mondo del 1950, davanti ai quasi 200mila spettatori increduli dello stadio Maracana di Rio de Janeiro. Il ritratto di Luca Pisapia

MILLE EURO AL GIORNO E LI CHIAMANO “SMANETTONI”

Mangiano, parlano e cliccano: la loro vita è dentro il computer. Sono gli hacker e la nostra sicurezza è nelle loro mani. Di Antonello Caporale